Nepal: visti bloccati a stranieri importati da multinazionali come mandopera a basso costo

12 nov – Il governo maoista nepalese blocca i visti dei lavoratori stranieri importati dalle multinazionali come mandopera a basso costo. La decisione è stata presa dopo che le autorità hanno scoperto l’impiego di personale proveniente dal Bangladesh negli stabilimenti di Unilever e Ncell. Esse avrebbero violato la legge che impone alle aziende straniere l’impiego di lavoratori locali. Il proveddimento è valido non solo per gli operai, ma anche per i manager e impiegati di alto livello.

“Nelle prossime settimane nessun lavoratore straniero potrà ottenere il visto – spiega un funzionario del ministero dell’Industria – le procedure per la registrazione riprenderanno solo quando saranno comunicati i nuovi criteri per l’ingresso e la permanenza di personale estero sul nostro territorio”. Secondo il nuovo regolamento le industrie dovranno assumere personale locale per sostenere la drammatica crisi economica del Paese.

Fonte asianews

Condividi