Cagliari: Violentata da Porcu: ”chiamami quando vuoi”. Applicare responsabilità penale dei magistrati

CAGLIARI, 29 GEN – Prima l’ha aggredita, colpendola con due colpi, poi l’ha scaraventata in un vicolo buio e l’ha violentata. Il bastardo, ha avuto l’arroganza e la vigliaccheria di lasciarle subito dopo un foglietto col numero di telefono e dicendo alla vittima ”chiamami quando vuoi”.

E’ successo nella notte tra venerdi’ e sabato a Cagliari. Dopo la denuncia della vittima dello stupro, una donna di 30 anni, i carabinieri hanno arrestato un cagliaritano di 38 anni, Giancarlo Porcu.

Il fatto e’ avvenuto verso le 4.30, in un vicolo di via XX Settembre, in pieno centro. Lei rientrava a casa a piedi dopo una notte in discoteca, lui – con precedenti specifici – l’avrebbe seguita e violentata, ma ai carabinieri ha detto che la vittima era consenziente.

Se venisse applicata la responsabilità penale dei magistrati, sarebbe condannato anche il giudice che lo ha lasciato libero.

Condividi