Inseguiva, pedinava e minacciava la sua ex: denunciato marocchino

CUNEO – Una donna 22enne marocchina, badante (regolarmente assunta) per conto di un anziano albese, ha denunciato in caserma il suo ex fidanzato, anche lui marocchino di 30 anni che vive e lavora ad Alba come operaio.

La giovane ha riferito ai Carabinieri che – dopo essere stata costretta ad interrompere la relazione durata un paio d’anni con il suo connazionale nel mese di dicembre scorso per le continue violenze e minacce subite perché lui pretendeva che non lavorasse più e non uscisse di casa se non in sua presenza (situazione alla quale la giovane non intendeva sottostare ribellandosi) – lui la pedinava continuamente e la minacciava con lo scopo di tornare insieme.

I Carabinieri hanno avviato gli accertamenti sulla vicenda raccogliendo anche numerose testimonianze di parenti ed amici della ragazza che avevano assistito ai ripetuti litigi tra i due ed il pensionato per cui la giovane fa la badante il quale confermava i pedinamenti e le aggressioni per strada.

Al termine dell’indagine i Carabinieri hanno denunciato il marocchino, con a carico precedenti penali per rissa e lesioni personali, per il reato di atti persecutori (stalking) alla Procura della Repubblica di Alba ed ora il Pubblico Ministero valuterà se richiedere a carico dell’indagato una misura cautelare che gli impedisca di perseguitare ulteriormente la vittima violando la quale per lui si aprirebbero le porte del carcere. targatocn

Condividi