Crisi coronavirus, Francia nazionalizza 10mila botteghe artigiane

Condividi

 

Il governo affiderà alla Caisse des Dépots il compito di rilevare punti vendita di vicinato (non alimentari) e botteghe artigiane a rischio di chiusura dopoLlo tsunami della pandemia. Le attività saranno poi affitatte a prezzi agevolato a chi ne garantirà l’apertura.

PARIGI – La Francia si prepara a nazionalizzare 10mila piccoli negozi di vicinato e botteghe artigiane per salvare i centri storici della città dalla desertificazione commerciale e dallo tsunami dell’e-commerce. Parigi – rimpasto di governo permettendo – dovrebbe dare il via libera già la prossima settimana al provvedimento che dà mandato alla Caisse des dépots di rilevare le attività storiche (non alimentari) in difficoltà finanziaria…  https://rep.repubblica.it

 

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Crisi coronavirus, Francia nazionalizza 10mila botteghe artigiane”

  1. Invece da noi il governo MASSONE comunista-beppegrillino vuole distruggere tutto il tessuto produttivo.
    Forse per REGALARLO ai francesi di Caisse des Dépots

Commenti chiusi


Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -