Soros: Italia malato d’Europa

Condividi

 

George Soros, il finanziere miliardario, ha avvertito che la sopravvivenza dell’Unione europea è minacciata dal nuovo coronavirus a meno che questa non emetta bond perpetui per aiutare membri più deboli come l’Italia.

“Se l’Ue non è in grado di prenderlo in considerazione ora, potrebbe non essere in grado di sopravvivere alle sfide che sta affrontando”, ha detto Soros in una sessione di domande e risposte inviata via e-mail ai giornalisti. “Questa non è una possibilità teorica; potrebbe essere la tragica realtà.”



Soros ha dichiarato che l’Ue dovrebbe mantenere il proprio merito di credito “AAA” per emettere tale debito – e avere dunque il potere di aumentare le tasse per coprire il costo dei bond – e ha suggerito, quindi, che l’Unione potrebbe semplicemente autorizzare le tasse piuttosto che imporle.

Ad una domanda su Brexit, Soros ha detto di essere particolarmente preoccupato per l’Italia: “Cosa rimarrebbe dell’Europa senza l’Italia?”.

“L’ammorbidimento delle regole sugli aiuti di stato, che avvantaggia la Germania, è stata particolarmente ingiusta nei confronti dell’Italia, che era già il malato d’Europa e poi il più colpito dal COVID-19”, ha detto Soros.  REUTERS



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2020 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -