11 milioni euro: così hanno venduto la Fontana di Trevi a Zingaretti

di Francesco Storace – Nicola Zingaretti è tornata la febbre, non per il coronavirus, ma per i pasticci che gli hanno combinato con la storia delle mascherine. Ha fatto la figura di quello che acquista Fontana di Trevi da Totò. Chiara Colosimo, consigliere regionale di Fratelli d’Italia ha scoperto la beffa delle mascherine e i soldi buttati, 11 milioni di euro. Nostri, dei cittadini. E per aggravare la situazione, la regione straparla di fakenews.

Sai che c’è, Nico’? Ora te la spieghiamo noi la sola che hai preso. Qualcuno dei tuoi si è messo a cercare mascherine in giro per il mondo. Chiedendo notizie in giro – il mondo è piccolo e i deputati del Pd parlottano davanti a una buona grappa bellunese – si è imbattuto in una società che produce Led, lampade più che mascherine, la Eco.Tech srl. Un pezzo della Ecotech appartiene a un cinese. Dai compagni, siamo sulla strada giusta. E la Protezione civile commissiona tre ordinativi per 35 milioni di euro. Sì, ma undici anticipati.

Bene, a una certa ora scatta l’ora X. D’Amato, l’assessore alla sanità – che ha pure gli occhi a mandorla – ha fretta. Tranquillo, sta arrivando l’aereo. E allora preparate il personale, chiamate i volontari, muovetevi. Poi, il contr’ordine. Fermi, dove andate, niente mascherine.

Dieci domandine alla regione Lazio

Dieci domandine, visto che la regione Lazio si permette impunemente di diffondere falsità.

1) Come è arrivata la regione a reclutare per le mascherine una società che produce Led?

2) Il contatto e’ avvenuto tramite il socio cinese?

3) La regione dice che la protezione civile ha effettuato tutte le verifiche del caso. E come?

4) Tre ordini all’Ecotech srl per 35 milioni, undici versati per due milioni e mezzo di mascherine e chissà dove finiti. Mascherine zero. Quando tornano a casa i soldi versati?

5) È vero che il 30 marzo doveva esserci finalmente la consegna?

6) E che la consegna è stata continuamente rinviata fino a sparire?

7) E’ vero che doveva arrivare un aereo con il carico di mascherine e che non avete ricevuto nulla?

8) Si può sapere a che ora e quando doveva inizialmente arrivare l’aereo? Avevate organizzato il personale per andare a prendere il carico di mascherine?

9) È vero che avete bollato la Ecotech di totale inaffidabilità, salvo poi scrivere su Facebook che la società è in quotidiano contatto con la protezione civile? Ed è vero che l’avete accusata di aver agito “in spregio delle più elementari regole di diligenza”?

10) Chi e quando ha ordinato la visura della società in questione?

E Giorgia Meloni denuncia, altro che fakenews

I quesiti piomberanno sul governo – ha annunciato il capogruppo alla Camera di Fdi Lollobrigida – e dovrete rispondere più seriamente perché le istituzioni non possono farsi fregare in questa maniera.

Se non sono chiare le nostre domande, siete in grado di rispondere seriamente a Giorgia Meloni? “La Regione Lazio guidata dal segretario Pd Zingaretti ha affidato direttamente ad una piccola ditta sconosciuta (specializzata in vendita di lampadine a led e posseduta a metà da un cinese) la fornitura di mascherine FFP2 e FFP3 per la cifra di 35 milioni di euro. Di questi soldi, 11 milioni sono stati già pagati in anticipo. E le mascherine? Nessuno le ha viste. Ora la Regione fa saper di aver richiesto i soldi indietro ma Fratelli d’Italia pretende chiarezza: porteremo il caso in Parlamento con un’interrogazione perché non accettiamo che i soldi degli italiani vengano spesi con tanta leggerezza e superficialità”.

Ultima curiosità, presidente Zingaretti: avete per caso denunciato questi signori alla Procura della Repubblica? Si sta giocando con la salute pubblica. Qualcuno deve pagare per aver ritardato la consegna di mascherine a medici e infermieri. Colpa loro o colpa vostra? Oppure provvederà l’emendamento Marcucci a chiudere la pratica?

www.7colli.it

Condividi