Coronavirus, Goldman Sachs: Pil Italia -3,4% in 2020

Alla luce dell’impatto che l’epidemia di coronavirus sta avendo sulle economie europee, Goldman Sachs vede “una chiara recessione all’orizzonte” e taglia le stime precedenti sul Pil per il 2020. Per l’Italia la valutazione pre-virus era di un Pil in crescita dello 0,2% mentre ora si stima un crollo del 3,4%, il peggiore fra tutte le grandi economie europee. Per l’Eurozona si passa da +1,0% a -1,7%, per la Germania da +0,9% a -1,9% (la più colpita dopo l’Italia).

Leggermente meglio la stima per la Francia, anche se qui di passa da +1,1% pre-virus a – 0,9%. Male anche la Spagna che, anziche’ crescere dell’1,8% viene vista in calo dell’1,3%. Per il 2021 invece viene stimato un netto rimbalzo con l’Italia in ripresa a +3,5%, stessa crescita dell’Eurozona. Per la Germania Goldman Sachs vede un +3,6%, per la Francia +3,0% e per la Spagna addirittura +4,3%.  adnkronos

Condividi