Pordenone: 73 accessi al pronto soccorso per ubriachezza molesta, espulso

Un cittadino romeno di 54 anni, su disposizione del questore di Pordenone dottor Marco Odorisio, è stato imbarcato su di un volo di sola andata Venezia-Bucarest ed espulso dal nostro Paese, dove non potrà fare rientro per almeno i prossimi cinque anni. Come riportato dal quotidiano locale Messaggero Veneto infatti l’uomo, dedito all’alcolismo, era stato segnalato per ben 73 volte per ubriachezza molesta, 45 delle quali tutte occorse fra il gennaio ed il febbraio di quest’anno.

Il romeno, che si trovava nel nostro Paese dal 2003, aveva trovato un’occupazione presso una ditta friulana ma pare che si fosse presentato al lavoro solamente in tre occasioni, preferendo evidentemente dedicare il suo tempo all’ubriachezza.

Segnalato in evidente stato di ebrezza alcoolica ovunque, dalle panchine dei parchi alle sale di lettura delle biblioteche civiche, passando per le stazioni ferroviarie, l’Ufficio immigrazione della Questura di Pordenone martedì scorso, dopo l’ennesimo episodio molesto avvenuto in un negozio di scarpe del centro cittadino, ha finalmente deciso di agire. Gli agenti della polizia di Stato hanno quindi scortato l’uomo all’aeroporto Marco Polo di Venezia e lo hanno fatto rientrare in Romania.

Il provvedimento di espulsione è stato convalidato dal tribunale di Trieste, che ha evidenziato di come il decreto di allontanamento “fosse stato adottato per imperativi motivi di pubblica sicurezza, in quanto rinvenuto numerosissime volte in stato di ubriachezza evidente in luoghi pubblici, segnalato e sanzionato”. Il Tribunale ha addotto anche motivazioni di ordine pubblico poichè il romeno, ancora incredibilmente in possesso della patente, era stato fermato diverse volte alla guida e deferito all’autorità giudiziaria.

www.ilgiornale.it

Condividi