Sardine contro odio e populismo: “i cervelli si sono attivati”

di Euronews

Mattia Santori: “Veniamo da decenni di oscurantismo, di paura e rabbia. Vorremmo arrivare nel 2020, un nuovo decennio di luce, di gioia di stare insieme e di costruzione di solidarietà, con un tessuto sociale un più forte.”

Una professoressa di Storia e Filosofia dice: “Siamo qui per manifestare contro questa deriva sovranista, populista e razzista, contro la volontà di odio, questo non è il mondo che vogliamo lasciare ai nostri figli.”

Sardine dell’odio, Salvini impiccato sui manifesti

“Salvini mangerebbe i figli…”. L’odio delle sardine a Roma

Sardine dell’odio invocano piazzale Loreto e sprangate nei denti

Un agente immobiliare di Civitanova ci fa notare che non si può fare politica dicendo” Prima gli italiani “, oppure “Tutti fuori”. “Tutto questo odio ha veramente trasformato un’intero popolo. Si dice “Italiani brava gente.” Sembra che questi “italiani brava gente siano scomparsi. Invece no, sono qui in piazza, questi italiani. Ci sono ancora. Noi siamo qui, siamo noi!

Sardine violente, minacce di morte a Fusaro

Il movimento non vuole diventare un partito politico, dicono i suoi fondatori. Vogliono continuare a combattere intolleranza, xenofobia, omofobia, inciviltà.

“Il primo obiettivo di questa riunione è tornare il prima possibile nelle piazze e coinvolgere i territori che ancora non sono stati coinvolti dalle “sardine”, fa notare Santori. “Non abbiamo fatto niente di speciale, abbiamo semplicemente lavorato con persone che vogliono portare un messaggio alternativo al populismo e al sovranismo nel paese, in modo molto spontaneo e molto libero.”

Condividi