Mes, nel mirino della Germania il nostro risparmio privato

Condividi

 

Ho risposto così sul MES ad una Amica di FB di idee alternative alle mie: “Allora il problema del MES è serissimo. Non va confuso il primo MES del 2010 2011, al quale Giulio Tremonti giustamente si oppose strenuamente, con l’attuale tentativo di riforma. Il primo MES serviva palesemente a salvare le Banche Franco Tedesche super esposte in Grecia sul fronte dei derivati. L’Italia era esposta per il 5%delle sofferenze greche, ma fu chiamata a partecipare per molto oltre il 20%, venendo costretta ad un ulteriore indebitamento per acquisire sui mercati le risorse necessarie a finanziare il primo MES. Le resistenze di Tremonti furono vinte con “la guerra” dello Spread favorita dal massiccio svincolo dei titoli di debito italiano da Deutsche Bank. Con tale mossa sali lo spread, Berlusconi e Tremonti caddero e il primo MES ebbe via libera in forme catastrofiche per il nostro sfortunato paese.

Ora ci risiamo! Dato che le Banche Tedesche sono nuovamente sull’orlo di una grave crisi sistemica, stanno operando tramite la propria influenza preponderante sulle istituzioni UE e in asse con la Francia, per una riforma del MES che preveda un nuovo massiccio conferimento di risorse da parte italiana, con regole però che non consentirebbero all’Italia stessa di accedere agli aiuti in caso di necessità, pena una massiccia ristrutturazione del nostro debito pubblico, attraverso l’attingimento ai nostri risparmi privati stile Bail in!



La partita come comprenderà è colossale perché da tempo la Germania ha nel mirino il nostro importantissimo risparmio privato che copre il nostro debito pubblico che è bene ricordarlo non sta aumentando per un eccesso di spesa corrente, ma per il peso sempre maggiore ad oggi nel tempo degli interessi sul debito. Per tale motivo la sottoscrizione acritica del MES costituirebbe oltre che un grave vulnus democratico in assenza di un franco dibattito parlamentare, anche un catastrofico auto goal per i nostri risparmiatori, in primis quelli piccoli.

Se non vuole ascoltare le opinioni del Cdx, può valutare quanto detto da Fassina di Leu, o dal Direttore della Banca d’Italia. Il momento è grave e i rischi grandi ed è il momento di una seria intesa by partisan per modificare radicalmente gli allegati capestro della proposta tedesca. Se può legga gli allegati al Trattato e vedrà che molti dubbi Le insorgeranno! Vede Mio Nonno si è salvato per miracolo dalle Camere a Gas Tedesche ed una cosa ho imparato : a non fidarmi dei tedeschi e dei loro amici!”

Francesco Squillante

Seguiteci sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguiteci sul Social VK https://vk.com/imolaoggi


   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -