Francia: Corte internazionale per processare 10mila terroristi islamici

Condividi

 

Francia e Qatar stanno lavorando all’ipotesi di un tribunale internazionale per processare i foreign fighter invece di lasciarli ai rispetti Paesi. Lo scrive il New York Times citando fonti diplomatiche nel giorno del vertice della coalizione globale anti Isis a Washington. La proposta di Francia e Qatar è di istituire una corte internazionale per processare i circa 10 mila foreign fighter catturati, di cui circa 2.000 europei, che molti Paesi non vogliono per il timore che i loro sistemi giuridici non garantiscano la loro detenzione e un’adeguata condanna. U

na lotta contro il tempo, dato che la Turchia ha già avviato le prime operazioni di rimpatrio di foreign fighter. Resta inoltre il problema delle loro vedove e dei loro figli ancora detenuti, circa 70 mila.



Intanto da Washington gli Usa assicurano che “continueranno a guidare la lotta all’Isis mantenendo un presidio in Siria” ma gli europei “devono fare di più”, aumentando i fondi per la ricostruzione in Iraq e nella Siria nordorientale e soprattutto riprendendosi i loro foreign fighter. E’ il messaggio lanciato dal segretario di Stato Mike Pompeo al vertice, che il prossimo anno si svolgerà in forma allargata in Italia, come ha annunciato il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, uno dei 30 capi delle diplomazie a partecipare al summit.

“L’Italia sarà protagonista con tutti i Paesi coinvolti e concentrerà gli sforzi sull’Africa, in particolare sulla Libia, per il rischio di avere cellule terroristiche a 200-300 km dalla Sicilia”, ha spiegato il titolare della Farnesina. ANSAMED



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -