Militari accerchiati da immigrati per impedire un arresto

Condividi

 

Non è la prima volta che accade, in Italia. I migranti si disinteressano delle divise e le attaccano pur di evitare l’arresto di un loro compagno. Questa volta i fatti sono avvenuti a Mestre, dove un gruppo di stranieri ha circondato dei soldati per impedire loro di raggiungere uno spacciatore.

Secondo quanto riporta ilGazzettino, è domenica sera quando la pattuglia di Strade Sicure passa nei dintorni dei giardini di via Piave. Un normale controllo in una zona nota per lo spaccio di droga. Una piazza di spaccio per l’eroina gialla, lo stupefacente che in quell’area continua a mietere vittime come rivelato solo un anno fa dal Giornale.it.



I militari stavano cercando di raggiungere un nigeriano quando l’immigrato ha reagito con violenza. Poco dopo, a dar man forte all’immigrato sono arrivati altri connazionali che hanno circondato i soldati facendo scudo al proprio compagno. Solo l’arrivo delle volanti della questura ha permesso di riportare la calma. Dopo le identificazioni di rito, riporta ilGazzettino, il nigeriano che aveva reagito ai militari è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni.

www.ilgiornale.it



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -