Febbre Dengue a Bologna, caso importato da Sud-Est asiatico

Condividi

 

BOLOGNA – Un caso di Dengue è stato rilevato questa mattina a Bologna, importato da un Paese del Sud-Est asiatico. Lo annuncia il Comune che spiega di aver attivato tutte le misure di profilassi: è già in corso la disinfestazione nell’area circostante la casa della persona colpita per prevenire l’insorgenza di eventuali casi secondari. A partire da stanotte, fino al 5 luglio, saranno eseguiti interventi di disinfestazione in aree stradali.

La Dengue, ricorda l’Amministrazione, è una malattia infettiva che normalmente ha un decorso benigno con una fase acuta che dura circa una settimana, mentre possono rimanere dolori articolari per alcuni mesi. La terapia è di tipo sintomatico e serve soprattutto a ridurre i dolori.



La zona di trattamento comprende le vie Andrea Costa all’incrocio con le vie Turati, Breventani, del Carso, Isonzo e Guidotti. Il Comune chiede a tutti i residenti, amministratori condominiali, operatori commerciali, gestori di attività produttive e in generale a tutti coloro che abbiano l’effettiva disponibilità di aree aperte o abitazioni in queste aree, di permettere l’accesso degli addetti alla disinfestazione per l’effettuazione dei trattamenti larvicidi, adulticidi e la rimozione dei focolai larvali nei cortili, oltre che di chiudere le finestre durante le ore notturne per gli interventi di disinfestazione.

Per quanto riguarda i privati è indispensabile che provvedano a trattare con specifici prodotti larvicidi pozzetti e tombini di raccolta delle acque piovane



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -