Partigiani denunciano Casapound e Forza Nuova

ROMA, 25 GIU – L’Anpi ha presentato formale denuncia alla procura della Repubblica di Roma contro i movimenti di estrema destra Casapound e Forza Nuova “per i numerosi atti di intimidazione, violenza e apologia di fascismo da queste commessi ripetutamente negli ultimi tempi”. Nella denuncia, spiega l’associazione dei partigiani, si chiede, inoltre, di procedere al “sequestro della sede di CasaPound, a Roma, occupata abusivamente”.

“La nostra Associazione – commenta Emilio Ricci, legale e vicepresidente nazionale dell’Anpi – ha ritenuto urgente avviare un’operazione penale perché non sono più tollerabili la presenza e l’attività criminosa di questi gruppi che si pongono in palese contrasto con la Costituzione della Repubblica e con le leggi vigenti in materia di apologia di fascismo, la Scelba e la Mancino. Auspichiamo che si arrivi il prima possibile a sentenze che consentano alle autorità competenti di sciogliere finalmente CasaPound, Forza Nuova e le altre organizzazioni affini”. (ANSA)

“Il fascismo è l’ossessione di chi non sa vivere senza nemici e rancore”

Denunciò i crimini dei partigiani, consigliere minacciato di morte

Commemorazione del Cernaieto: partigiani, la sistematicità dell’orrore

Trucidò 54 innocenti, ritirata medaglia al partigiano Teppa

PRODEZZE PARTIGIANE, come i liberatori trattavano le donne catturate

Sgarbi sulla Ghersi: «Partigiani assassini. Violentare una ragazzina di 13 anni è un crimine»

I crimini dei comunisti titini e italiani: le foibe e l’esodo

Strage di Codevigo, boicottaggio al film che narra gli orrori compiuti dai partigiani

La sinistra strumentalizza il fascismo per imporre una dittatura del Pensiero Unico

Condividi