Milizie curde bruciano campi di grano in Siria

Condividi

 


La milizia separatista curda SDF e le sue affiliate di PYD e Asayish stanno bruciando campi di grano nei territori da loro occupati nel nord-est della Siria.

Alcune delle terre più fertili e piu’ ricche di petrolio sono sotto l’occupazione delle milizie separatiste della SDF, sponsorizzata dagli Stati Uniti, che stanno impedendo allo Stato siriano di liberare il paese da terroristi e separatisti.

Un video  diffuso sui social media mostra un veicolo che attraversa un campo di grano presso la città di Qamishli, a nord-est del paese. Gli agricoltori che si rifiutano di consegnare il proprio grano agli occupanti vengono detenuti, torturati e i loro campi vengono incendiati.



Basi statunitensi sono strategicamente posizionate nella zona per impedire ai militari siriani di avanzare. La Siria, prima dell’attuale guerra del terrore condotta dagli Stati Uniti e dai suoi alleati, non solo era  autosufficiente nella produzione agricola, specialmente del grano, ma esportava anche il surplus.

www.globalresearch.ca

ONU: per la Siria ci aspettiamo donazioni di 4,4 miliardi di dollari

La UE ha speso 11 miliardi di euro “per i rifugiati siriani”

UE, Mogherini: ”per la Siria” abbiamo speso 17 miliardi, ora transizione politica



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -