Rumeno uccide e sviscera un gattino: “Volevo mangiarlo”

Uccide un gattino per mangiarlo. E’ accaduto a Canicattì, in provincia di Agrigento, dove un cinquantenne di origini rumene, senza fissa dimora, è stato denunciato dalla polizia per uccisione di animale e porto illecito di arma bianca.

Il macabro episodio è avvenuto nel parcheggio di un supermercato del centro del paese. L’uomo, davanti agli occhi increduli di alcuni clienti, ha afferrato il gattino, lo ha sviscerato con un coltello da sub e poi gettato le interiora sotto alcune macchine parcheggiate. Quando gli agenti, allertati dai presenti, sono arrivati nel parcheggio hanno trovato l’uomo con le mani ancora insanguinate: nel suo zaino il coltello da sub utilizzato per uccidere l’animale e un sacchetto con i resti del gattino. “Volevo mangiarlo”, si sarebbe giustificato. Il cinquantenne è stato segnalato ai servizi sociali. adnkronos

Condividi