Svezia: moglie di leader ebreo accoltellata a Malmo

Condividi

 

Una donna ebrea, moglie del leader della comunità ebraica di Malmo, in Svezia, è stata accoltellata a Helsingborg. Lo riferisce Aftonbladet, il principale quotidiano svedese. L’aggressore ha inferto nove coltellate alla donna, che stava andando al lavoro al momento dell’attacco e che versa in condizioni critiche, secondo il sito ArutzSheva. Secondo le informazioni di Helsingborg Dagblad, la donna è attiva nella congregazione ebraica – che è a due passi dalla scena del crimine.

Al momento non è noto se l’attacco sia motivato da odio antisemita. Per precauzione è stata rafforzata la sorveglianza dei centri ebraici della città.



Secondo il giornale locale, una persona che al momento era vicina, ha sentito la donna urlare “Aiutami, aiutami!” La polizia ha raccolto un certo numero di testimonianze, ma nessuno è ancora stato arrestato.

Recentemente, l’imam della città è stato accusato di incitamento all’odio per aver derfinito gli ebrei “discendenti delle scimmie e dei maiali”



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -