Firenze: baby gang di rom e stranieri terrorizza un intero quartiere

Condividi

 

“Una baby gang di bulli capeggiata da rom e stranieri tiene in scacco un intero quartiere, minacciando i ragazzi e intimorendo le loro famiglie che hanno paura a denunciare. Non possiamo accettare che in una città come Firenze vengano usati metodi pseudo-mafiosi senza che l’amministrazione muova un dito”. Fratelli d’Italia denuncia così la grave situazione in corso nel capoluogo toscano.

In tutto questo il sindaco del Partito Democratico Dario Nardella pare non curarsene troppo e allora Fdi ha organizzato una protesta per permettere alla cittadinanza di riappropriarsi degli spazi perduti per mano dei bruti: “Per questo il 22 maggio saremo sarà nel luogo in cui si sono verificati alcuni dei più gravi episodi, il giardino della biblioteca di via Canova, per testimoniare con un presidio la volontà dei fiorentini di riappropriarsi degli spazi pubblici”.



Il deputato Giovanni Donzelli e il coordinatore regionale del partito Francesco Torselli, in una conferenza stampa hanno denunciato la baby gang insieme ad alcune mamme del quartiere Isolotto. “Questi ragazzi non possono vivere liberamente il quartiere, perché gruppi di bulli rivendicano la padronanza sugli spazi pubblici aggredendo fisicamente chi non fa parte della loro claque. E chi non rispetta le loro regole viene tempestato con offese, sputi, gravi intimazioni. Addirittura minacciando chi non abbassa lo sguardo quando incrocia i capi della baby gang. Una situazione che si protrae da anni ma che nelle ultime settimane è peggiorata ulteriormente”.

“Le istituzioni locali, più volte sollecitate dai cittadini, non sono intervenute a difesa delle persone che chiedono solo di poter vivere tranquille”, hanno chiosato i due esponenti di Fdi, così come riportato dall’Adnkronos.

www.ilgiornale.it



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -