Effetto Bergoglio, crollo drastico dei credenti cattolici

Condividi

 

Potremmo chiamarlo effetto-Papa Francesco. Si parla di un dato, piuttosto impressionante, che emerge da un importante sondaggio sulla religiosità in Italia commissionato dall’associazione Uaar (Unione degli Atei, Agnostici e Razionalisti) alla Doxa. Sondaggio i cui risultati vengono anticipati dal Fatto Quotidiano: il campione, viene spiegato, è rappresentativo dell’intera popolazione e le interviste sono state realizzate faccia a faccia, non al telefono.

Il dato piuttosto impressionante riguarda il calo drastico del numero di credenti cattolici, i quali sono diminuiti di quasi otto punti percentuali in cinque anni (il 2014 la data dell’ultima analoga rilevazione). Nel dettaglio, il calo è del 7,7%; di contro, cresce il numero di atei e agnostici, che passano dal 10 al 15 per cento.



In Italia, ad oggi, si dice credente l’82% del campione. Cifre ancora assai importanti, ma il calo dei credenti è netto, significativo, in grado di preoccupare il Vaticano. Il Pontefice, per inciso, è salito al Soglio di Pietro il 13 marzo 2013, dunque il sondaggio Uaar-Doxa, nei fatti, va a coprire ad oggi il suo intero pontificato. liberoquotidiano.it



   

 

 



Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -