Australia: carcere per dirigenti se i social mostrano violenze

Condividi

 

Il parlamento australiano ha approvato una legge che potrebbe condannare al carcere i dirigenti dei social media se le loro piattaforme trasmettono scene di violenza reale come la sparatoria nella moschea in Nuova Zelanda.

Il governo conservatore ha promosso la nuova legge in risposta agli attacchi del 15 marzo a Christchurch, la cui strage è stata ripresa in diretta facebook.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -