Rai: Giovanna Botteri spedita in Cina

Condividi

 

Le elezioni europee si avvicinano, e il vertice Rai rimette mano alle sedi di corrispondenza. A quanto apprende loSpecialista.tv, infatti, la corrispondente Giovanna Botteri – capo sede a New York da più di dieci anni – avrebbe appena ricevuto dall’azienda una lettera di disdetta dell’incarico.

Probabile a questo punto uno scambio di sede, con la Botteri destinata a Pechino e Claudio Pagliara (attuale corrispondente dalla Cina e gradito e stimato dalla corrente sovranista del settimo piano) destinato alla Grande Mela per raccontare le gesta del presidente Donald Trump.



La Rai ha 11 sedi di corrispondenza all’estero. Dove lavorano 22 giornalisti. Ecco quale dovrebbe essere il nuovo scacchiere:

1) Bruxelles: Andrea Montanari (responsabile), Nicoletta Manzione e Gavino Moretti;
2) Londra: Marco Varvello (responsabile) e Stefano Tura;
3) Berlino: Gennaro Pellino (responsabile) e Barbara Gruden;
4) Parigi: Alessandro Cassieri (responsabile), Iman Sabbah e una poltrona vacante.
5) Gerusalemme: Piero Marrazzo (responsabile) e Carlo Paris;
6) Cairo: Giuseppe Bonavolontà;
7) Istanbul: Lucia Goracci (responsabile) e Carmela Giglio;
8) New York: Claudio Pagliara (responsabile), Oliviero Bergamini e Dario Laruffa;
9) Mosca: Marc Innaro (responsabile) e Sergio Paini;
10) Pechino: Giovanna Botteri;
11) Nairobi: Enzo Nucci.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -