E dovremmo dare la cittadinanza a questo arrogantello?

Condividi

 

Rami Shehata è stato premiato ieri dall’ambasciatore d’Egitto a Roma, per aver dato l’allarme, come ha fatto anche il ragazzo italiano Riccardo, mentre si trovava a bordo del pullman sequestrato e poi dato alle fiamme dal senegalese Oyssenou Sy.

Una sfilza di precedenti penali di uno «stretto familiare» di Ramy, sarebbe l’ostacolo all’ottenimento della cittadinanza: che, a questo punto, potrebbe essere concessa a lui, ma non a tutto il nucleo famifliare.

Avvolto nella bandiera egiziana, Ramy si è espresso così: “Volevo vedere cosa sarebbe successo a Salvini se tutti fossero morti. Tutti sarebbero andati contro di lui. Se tutti lo ringraziano è grazie a me”.

 

Padre di Ramy: non voglio la cittadinanza, sono i giornalisti che mi hanno detto di dirlo

Matteo Salvini frena sulla cittadinanza a Rami Shehata, il ragazzo eroe di San Donato Milanese che ha chiamato i carabinieri dal pullman dirottato mercoledì scorso da Ousseynou Sy. “A ora non ci sono elementi” ha affermato il vicepremier e ministro dell’Interno. Rami sarà invitato al Viminale “quando avrò gli elementi a disposizione per decidere e purtroppo a stasera non ci sono gli elementi per concedere la cittadinanza. Mi spiacerebbe moltissimo, però così è” ha spiegato Salvini.

“Siccome le cittadinanze non sono biglietti delle giostre, abbraccerò volentieri tutti i ragazzi della classe, perché non ci sono protagonisti di serie A e di serie B. Quando si tratta di cittadinanze non ci devono essere nessuna ombra e nessun dubbio e purtroppo al momento ombre e dubbi ce ne sono” ha detto il vicepremier a margine della presentazione del libro ‘L’Italia non è più italiana’ di Mario Giordano.

”Le cittadinanze non le posso regalare e per dare le cittadinanze ho bisogno di fedine penali pulite. Non parlo dei ragazzini di 13 anni, ma non fatemi dire altro”, ha continuato Salvini. ”Ripeto, e sarebbe sgradevole entrare nel merito e non lo faccio, che stiamo facendo tutti gli approfondimenti del caso, evidentemente non sul ragazzino di 13 anni ma su altri, perché io la cittadinanza la concedo a chi ha fedina penale pulita. Penso che tutti abbiano capito di cosa stia parlando”.

Condividi l'articolo

 



   

14 Commenti per “E dovremmo dare la cittadinanza a questo arrogantello?”

  1. Rossano abelli

    Vorrò vedere questo ragazzo fra dieci anni come si comporterà il in Italia. C’è sempre buonismo qui, nessuno si ricorda del ragazzo ucciso in Egitto, nessuno ha saputo mai niente., non sono contro a questo ragazzo. Ma Come parla, lui è un eroe, si vedrà.

  2. Liana ziziolu

    Scendi dal piedistallo

  3. Piera marbelli

    Non se ne può più della sinistra in 5 anni ci ha distrutto e continuerà a farlo appena posso scappero dall’Italia è diventata invivibile

  4. Ma quale atto di eroismo? non ha fatto altro che fare una telefonata, peraltro gratuita, perché aveva paura!

  5. Non bisogna montarsi la testa per un opera buona fatta sappi che è tutto merito di Dio se tutti sono salvi dovresti saperlo se un bene viene fatta
    si fa per amor di Dio non per essere ricompensati perché così facendo perdi la ricompensa di Dio e parlando cosi perdi anche il rispetto di chi prima ti ha già detto grazie. La modestia è una preziosa virtù.

  6. Avvolto nella bandiera egiziana, Ramy si è espresso così: “Volevo vedere cosa sarebbe successo a Salvini se tutti fossero morti.

    Se fossi morto semplicemente non avresti visto cosa sarebbe successo a salvini.
    Semplice.

  7. La legge e una, e deve essere rispettata,devi aspettare e sperare che prendi la strada giusta ,non come tuoi parenti, ha ragione Salvini

  8. Grazia Tartaglia

    Sono d’accordo con il Ministro Salvini in tutto e per tutto in Italia non siamo il Paese della cuccagna!

  9. Francesco fele

    La cittadinanza non serve a nulla per questi popoli piccoli o grandi che siano dentro di loro servano un rancore molto profondo per l’occidente sono mine vaganti incontrollabili. La sua famiglia e integrata bar bisogno non per fedeltà al paese che gli ha aperto le porte. E ricordatevi voi del altro continente come si sono aperte si chiuderanno.forza ministro Salvini

  10. Io che vivo in Italia da ben 21 anni che ho frequentato tutte le scuole qui è che ho sempre lavorato dalla fine del liceo spaccando la schiena e guadagnando il tutto con il mio stesso sudore senza fare gesti eroici, io che quando mi entrava la paga, pagavo tutti i contributi o tasse chiamatele come volete, io che ho fatto richiesta di cittadinanza da ben due anni e stai a vedere che dovrò aspettare altri due… beh io no non sono un eroina sono solo una semplice extra comunitaria che vive giorno dopo giorno con la speranza di vedere quella benedetta scritta sul portale immigrazione “il tutto è pronto” (riassunto). Sempre sincera e cordiale mai arrogante con nessuno, già, sono proprio gli arroganti ad avercela vinta, noi povera gente comune ce la prendiamo in quel posto! Rabbia tanta rabbia dentro perché o a tutti o a nessuno!!!

  11. Io non te la darei mai la cittadinanza, riporta pure tutta la tua arroganza in Egitto

  12. Sono davvero senza parole dinanzi all’arroga Di questo ragazzino…da come parla sembra che abbia sacrificato la sua di vita per i suoi compagni di scuola…la mia domanda è: il ragazzino ha chiamato le forze dell’ordine per salvare i compagni di scuola o poco poco l’ha fatto anche per salvare la sua di vita? Sono d’accordo con Salvini quando dice che bisogna aspettare i 18 anni, aggiungerei solo, dopo un’attenta riflessione!

  13. Vorrei vedere Salvini se motivator tutti: FAVA. SE MORIVANO TUTTI TE NON VOLEVI VEDERE UN BEL NIENTE.

Commenti chiusi


ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -