Malvezzi: “L’Europa va rasa a zero. Non c’è niente da rinegoziare”

Condividi

 

di Byoblu

Valerio Malvezzi interviene a Roma, durante la presentazione del nuovo mensile “Sovranità Popolare”, per parlare di economia. Ma questa volta lo fa senza slides, senza numeri né grafici complicati. Perché l’economia, in fondo, è femmina, ma oggi il mondo finanziario-speculativo la usa in modo maschile, per penetrare, divaricare, come fa un cuneo. Non a caso chi ottiene risultati, oggi, viene definito “acuto”, come una punta che si pianta nel mondo circostante. Eppure, a ben pensarci, l’angolo acuto è molto più piccolo di quello ottuso.

Essere “ottusi” allora forse non è un insulto, ma la maniera migliore di servire l’economia: per accogliere, accomodare, abbracciare i bisogno degli uomini, una qualità propria del feminino sacro. Così dev’essere una nuova “economia umanistica”: farsi grembo e generare un domani migliore. L’Europa? Non si può trattare con uno squalo: va rasa a zero.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -