Abusi su bimbi migranti, “Obama ha tollerato la più spaventosa violazione dei diritti”

Condividi

 

Negli Stati Uniti sono di recente esplose feroci polemiche riguardo all’operato dell’aministrazione Obama. Tali critiche sono state scatenate dalla pubblicazione di un dossier redatto dal dipartimento federale della Salute.

Secondo il rapporto in questione, nel 2014, anno in cui era ancora in carica l’esponente democratico, avrebbe avuto inizio una vera e propria “ondata di abusi” ai danni di “bambini immigrati” in stato di detenzione. Il documento afferma infatti che da tale anno fino al giorno dell’insediamento di Donald Trump, avvenuto nel gennaio del 2017, nelle carceri federali per migranti si sarebbero consumati “migliaia” di violenze nei confronti di ospiti minorenni, nella “totale indifferenza” della Casa Bianca.



Nel periodo considerato, circa “4500 bimbi“, tratti in arresto per “immigrazione clandestina”, avrebbero subito “abusi di ogni genere” da parte del personale di sorveglianza delle strutture detentive per stranieri. Il rapporto del dipartimento della Salute, dopo avere attribuito all’amministrazione Obama una “scarsa vigilanza” sui reati in questione, imputa quindi al leader liberal un “atteggiamento di omertà” a vantaggio dei funzionari pubblici responsabili delle molestie.

La pubblicazione del documento, relativo a crimini perpetrati dal 2014 fino agli inizi del 2017, ha subito infiammato il dibattito politico americano, con diversi esponenti repubblicani che hanno accusato l’ex inquilino democratico della Casa Bianca di “ipocrisia“. Ad esempio, Kenny Marchant, deputato del Gop, ha tuonato: “Obama ha finora ripetutamente accusato il presidente Trump di attuare politiche disumane in ambito migratorio, ma in realtà è stato proprio lui a tollerare la più spaventosa violazione dei diritti degli immigrati minorenni mai compiuta sul suolo statunitense.”

L’ufficio stampa del politico liberal ha prontamente replicato alle accuse di “scarsa vigilanza” avanzate dal dipartimento della Salute e dai repubblicani. Lo staff dell’ex presidente ha infatti dichiarato che Obama non avrebbe preso contromisure tempestive al fine di stroncare la piaga degli abusi su bambini in quanto le “autorità preposte alla gestione dell’immigrazione” lo avrebbero finora “tenuto all’oscuro della vicenda”.

www.ilgiornale.it



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -