Grecia, scandalo Novartis: scontro tra governo e magistratura

Condividi

 

ATENE, 3 GEN – Il sindacato dei giudici e dei pubblici ministeri greci ha accusato il governo di Atene di avere tentato di “interferire nel lavoro della magistratura” e di minare la separazione dei poteri”.

Diversi esponenti politici ellenici, tra cui l’ex primo ministro conservatore Antonis Samaras e l’attuale governatore della Banca di Grecia, Yannis Stournaras, sono sotto inchiesta per un presunto scandalo di tangenti che coinvolge la compagnia farmaceutica svizzera Novartis.



In un post sui social media, il viceministro della Salute greco, Pavlos Polakis, ha accusato i pubblici ministeri di procedere lentamente nelle indagini e di avere nominato funzionari chiave coinvolti nel caso. Un tema, quello delle presunte interferenze nel lavoro della magistratura da parte del governo guidato da Alexis Tsipras che rischia di diventare centrale nelle prossime elezioni di marzo, quando il Paese andrà alle urne per eleggere i propri rappresentanti locali, nazionali e europei. (ANSA)

Il governo del primo ministro Alexis Tsipras affronterà nel 2019 le elezioni nazionali, europee e amministrative locali.

Grecia, scandalo tangenti Novartis travolge anche commissario UE Avrampoulos



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -