Ucraina: assaltata ambasciata russa a Kiev, governo chiede la legge marziale

Il governo ucraino ha deliberato di chiedere al Parlamento di dichiarare la legge marziale, dopo l’incidente sullo stretto di Kerch che ha visto navi di Kiev speronate dai russi. Proteste e scontri sono scoppiati durante la notte nella capitale ucraina: centinaia di manifestanti – rilevano i media internazionali – si sono riuniti sotto l’ambasciata russa e hanno dato fuoco ad auto, fra cui un veicolo diplomatico.

Marina Ucraina: una nave russa ci ha speronato. Ecco come è andata

pdre fondatore UE

Condividi