Ball Beverages chiude la produzione in Italia e apre in Serbia

Condividi

 

“La Ball Beverages ha deciso di chiudere la fabbrica di lattine di alluminio a San Martino sulla Marrucina per trasferire la produzione in Serbia, senza alcun giustificato motivo. La fabbrica abruzzese, infatti, vanta record di produzione e qualità, lo 0,2% di assenteismo, 10 anni senza alcun incidente, e il mercato delle lattine di alluminio è florido e con buone prospettive per il futuro, visto il progressivo abbandono della più inquinante plastica.

La Ball B. licenzierà i lavoratori il giorno di Natale con un cinismo senza pari, mentre i suoi principali clienti riempiranno le nostre tavole per i cenoni e faranno splendide campagne di solidarietà in spirito natalizio. Faccio appello alla loro sensibilità per impedire questi licenziamenti brutali e tenere aperta, insieme alla fabbrica, la speranza di un intero territorio che ha bisogno di lavoro e di investimenti.



Se la Ball Beverages non ritirerà i licenziamenti, chiedo alle multinazionali delle bevande di non fornirsi più dei suoi prodotti e di denunciare un comportamento in aperta violazione di ogni codice etico e principio di responsabilità sociale che tutte le grandi imprese condividono.”

Lo scrive Giorgia Meloni su Facebook.



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -