Caporalato e sfruttamento del lavoro, arrestato gambiano

Condividi

 

SAN SEVERO (FOGGIA), 12 OTT – Un cittadino del Gambia, Alieu Secka, di 53 anni, con permesso di soggiorno in attesa di rinnovo, è stato arrestato dalla polizia nelle campagne di San Severo, perchè accusato di intermediazione illecita di manodopera e sfruttamento del lavoro.

L’uomo è stato sorpreso e bloccato mentre, alla guida di un furgone in pessime condizioni, trasportava 11 braccianti agricoli che avevano finito la loro giornata di lavoro nei campi dove in questo periodo è in corso la raccolta degli asparagi. E’ stato accertato che l’uomo conduceva ogni mattina con il proprio furgone numerosi braccianti agricoli africani in varie aree agricole nella zona di Foggia e dell’alto tavoliere.



Sono stati gli stessi braccianti a raccontare ai poliziotti che venivano pagati 4 euro all’ora e che erano costretti a pagare a Secka 5 euro al giorno per il trasporto. Sono state anche compiute perquisizioni e accertate violazioni nell’azienda agricola dove i braccianti avevano terminato di lavorare. (ANSA)

Caporalato nel Foggiano, business in mano a senegalesi e bulgari

Caporalato: col jobs act fu abrogato il reato di intermediazione fraudolenta di manodopera



   

 

 



Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -