Diavolo di un Viganò

Papa Francesco ha invitato i fedeli a pregare Maria e San Michele Arcangelo per difendere la chiesa dagli attacchi del diavolo. Il comunicato della Sala Stampa Vaticana precisa che “Il Santo Padre chiede ai fedeli di tutto il mondo di pregare perché la santa Madre di Dio ponga la Chiesa sotto il suo manto protettivo: per preservarla dagli attacchi del maligno, il grande accusatore“.

Nemmeno il più duro di comprendonio dei fedeli può non aver intuito che il Grande Accusatore non è il diavolo, ma mons Carlo Maria Viganò, vale a dire l’ex nunzio apostolico che nelle scorse settimane accusò Bergoglio di aver coperto il cardinale pedofilo Theodore McCarrick. Se è vero che Dio scrive dritto anche sulle righe storte, alla luce di chi vede in Bergoglio l’ideatore di una nuova dottrina non cattolica, nonchè di un nuovo ordine mondiale interconfessionale, l’iniziativa, per infausta eterogenesi dei fini, potrebbe rivelarsi un’autentica zappata sui piedi.

Gianni Toffali

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per “Diavolo di un Viganò”

  1. Si l ho pensato anch’io che volente o nolente bisogna che faccamo la Volonta’ Divina che ha detto vegliate e pregate x nn cadere in tentazione Deo Gratias !

  2. Boanerges Yhwhnn

    Sarebbe stato meglio, che Bergoglio avesse usato umiltà e avesse chiesto a Dio la liberazione di tutta la Chiesa dallo spirito pervertitore di Satana, che oggi tanto fortemente è insito in essa, anziché cercare di richiamate Dio, come se esso non conoscesse già i propositi degli uomini, come se si potesse prenderlo in giro. Chiedere a Dio di essere liberato da Satana se già Bergoglio sta operando per la distruzione della Chiesa dal suo interno è come dire ,liberami da Satana. I cattivi non possono essere soccorsi da Dio nei loro misfatti. Questo invece parrebbe quasi una volontà di voler dimostrare che Dio non esiste, Bergoglio sa benissimo che Cristo non muoverà un dito verso chi protegge i perversi, i pedofili , i gay, ma anzi sosterrà chi è in opposizione ad essi. Per cui secondo me Bergoglio vuole dimostrare che Dio non c’è, e comunque che non sta dalla sua parte; certamente non sta dalla parte di chi cela e nasconde l’operato, di chi fa il male agli innocenti. Questo pregare rafforzerà Viganò chi si oppone a tutti coloro che vogliono stravolgere e annullare la vera parola di Dio. Non si può pensare di usare Dio contro Dio, solo perché tu sei un vescovo che porti sulle tue spalle il sole raggiante dei Gesuiti.” E il lupo camminerà con l’agnello…”

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -