Islam, Indonesia: bambine sfilano vestite da jihadiste

Condividi

 

Una scuola materna dell’Indonesia è finita nella bufera per aver fatto sfilare le bambine vestite da jihadiste in occasione della parata per la festa dell’indipendenza del Paese.

La decisione della scuola – ovviamente- ha sollevato un mare di polemiche. Una scelta piuttosto azzardata, visto quello che sta succedendo negli ultimi anni. E visto il clima di terrore. Ora, però, sembrano arrivare le scuse. Secondo quanto scrive il Guardian, il direttore della scuola Tk Kartika a Probolinggo, a Giava est, si è “profondamente” scusato per far aver fatto indossare alle bambine l’abito nero lungo che le copriva da capo ai piedi, simile a quello cui sono costrette le donne nei territori controllati dall’Isis. E se l’abito non bastava, la scuola – prima delle scuse – ci ha aggiunto pure dei fucili in mano. Delle vere combattenti, insomma.

Ma la sua intenzione – dice – era un’altra. Quale? Hartatik ha spiegato che non voleva di certo “incitare alla violenza: il tema era quello della battaglia del Profeta per accrescere la fede e la devozione ad Allah”. Ma di certo, far vestire delle bimbe da jihadiste non fidelizza nessuno. Anzi: potrebbe fare esattamente il contrario. Fidelizzare in un altro senso, nel senso del terrorismo.

E dopo le scuse con il Guardian, il direttore della scuola materna ha voluto spiegare alla Bbc Indonesia cosa lo ha spinto ad abbracciare e far abbracciare alle famiglie un vestito di quel genere. “Li abbiamo usati per risparmiare soldi – spiega -. Non abbiamo pensato alle conseguenze. La cosa importante era partecipare alla parata, che i bambini fossero felici, usando quello che avevano”.

Forse, se il primo pensiero era quello del risparmio, bastava far andare a scuola le bimbe con i vestiti che già avevano in casa. Non dovevano comprare nulla, nè un fucile giocattolo nè un abito nero. Sicuramente per avvicinarsi ad Allah le bambine non hanno bisogno di questo.

www.ilgiornale.it

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a Imolaggi – Armando Manocchia risponde ai professionisti della mistificazione

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -