Pericolo fascismo e razzismo: la sinistra allo sbando cerca la visibilità perduta

Condividi

 

Assistiamo con stupore a come la sinistra in Italia sia in grado sempre di mistificare, fino a raggiungere livelli patetici, certi messaggi, notizie e situazioni a seconda della convenienza in termini mediatici. Fortunatamente, anche tra il loro ipotetico storico elettorato, non è più l’ideologia ma la concretezza e la quotidianità ad essere elementi di valutazione per le proposte politiche – affermano i Consiglieri regionali di Fratelli d’Italia, Sergio Berlato e Massimiliano Barison.

Prima della débacle alle ultime politiche per la sinistra, PD e LEU hanno concentrato la loro campagna elettorale sul tema dell’antifascismo, sulla necessità di difendere le istituzioni repubblicane da una pericolosissima deriva antidemocratica con misure straordinarie. Un pericolo talmente sentito dagli elettori che hanno deciso di dare una sonora lezione democratica alla sinistra, non votandola – ricordano Berlato e Barison.

Ora, invece di tornare a parlare di temi seri e concentrarsi sulle vere questioni che interessano gli italiani come il lavoro, la tutela della nostra produzione industriale ed agricola, lo sviluppo economico e del ruolo internazionale dell’Italia, la sinistra sembra concentrata quotidianamente sull’ipotetico pericolo razzista e xenofobo che ha colpito il nostro Paese. A sentir loro gli italiani sono un popolo da rieducare, colpevole perché incapace e non disposto ad accogliere tutti i disperati del mondo.

Addirittura la sinistra italiana, fino a pochi anni fa ricordiamolo, atea e anticlericale, si sente interprete del pensiero di tutta la Chiesa. Basta una discutibile copertina su un giornale che ultimamente più che di religione si occupa di politica e la sinistra, abituata da sempre a salire sui pulpiti, si sente portavoce della CEI – proseguono Berlato e Barison. Tutto questo dibattito finché in Aula si discute del decreto dignità, finché le aziende chiedono risposte concrete al Governo e finchè l’Europa e l’Occidente si aspetta che l’Italia possa finalmente riacquistare un ruolo da protagonista nel contesto internazionale e soprattutto nel Mediterraneo.

Fratelli d’Italia, in ambito regionale e nazionale, non intende dare alibi ai perditempo e a chi crede ancora nel facile consenso degli spot elettorali. Il nostro Paese ha bisogno di serietà e concretezza e su questo noi non ci stancheremo mai di porre la priorità sui temi che veramente stanno a cuore agli italiani – concludono i Consiglieri Berlato e Barison.

Venezia, lì 31 luglio 2017

Ufficio stampa Gruppo consiliare di Fratelli d’Italia – MCR
Consiglieri regionali Sergio Berlato e Massimiliano Barison

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -