Parma: richiedenti asilo impiegati per la vigilanza fuori dalle scuole

PARMA – Migranti impiegati come volontari per la vigilanza fuori dalle scuole. Succede a Parma, su iniziativa del Comune e l’iniziativa ha suscitato polemiche da parte del centrodestra. “I richiedenti asilo, in attesa della risposta dello Stato sulla loro situazione – replica il sindaco Federico Pizzarotti su Facebook -, cerchiamo di non lasciarli con le mani in mano. Si rendono utili alla società, ad esempio pulendo le strade o presidiando l’entrata o l’uscita dei bambini dalle scuole”.

Nella città emiliana il servizio volontario era sempre stato fatto da Auser, ma negli ultimi tempi è stato necessario trovare altre risorse. E così, da qualche giorno, sono i ragazzi richiedenti asilo ad aiutare l’arrivo in classe degli alunni.
“La politica debole e capace solo di urlare li vorrebbe solo per le strade a spacciare, sporchi, cattivi ed emarginati per poi puntare il dito dicendo che sono sporchi, cattivi ed emarginati. La politica seria non cerca nemici ma soluzioni”, ha detto Pizzarotti. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -