“L’islam non fa parte della Germania”, bufera su ministro tedesco

di Ansa

Horst Seehofer, il ministro dell’Interno del nuovo governo guidato da Angela Merkel, noto per le sue posizioni dure sulla questione dei migranti, ha dichiarato in una intervista che l’islam “non fa parte della Germania”. La dichiarazione del leader della Csu, il partito conservatore bavarese affiliato alla Cdu di Merkel, ha scatenato una tempesta politica all’indomani dell’avvio del quarto mandato per Merkel.

L’islam non è parte della Germania. Il cristianesimo ha plasmato la Germania, compresa la domenica come giorno di riposo, comprese le festività ecclesiastiche e ricorrenze come la Pasqua, la Pentecoste o il Natale”, ha detto Seehofer, pur precisando che “i musulmani che vivono tra di noi naturalmente sono parte della Germania, ma questo non significa che noi, per un qualche errato senso di deferenza, dovremmo sacrificare i nostri tradizioni o costumi”. (fonte afp)

Condividi l'articolo

 



   

2 Commenti per ““L’islam non fa parte della Germania”, bufera su ministro tedesco”

  1. GIUSTISSIMA OSSERVAZIONE!

  2. Quindi-secondo chi contesta le affermazioni di Seehofer-le radici culturali della Germania sarebbero islamiche e non cristiane!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -