Violenze a Piacenza: ‘antifascisti’ e migranti contro la Polizia, carabiniere pestato

Momenti di tensione alla manifestazione antifascista di Piacenza contro l’apertura della sede di CP nella città emiliana. Alcuni manifestanti, armati di aste e sassi, hanno provato a forzare il cordone delle Forze dell’ordine. Oggetti sono stati lanciati contro le forze dell’ordine che sono state costrette a indietreggiare.

“Via fascisti e polizia”, hanno urlato i manifestanti prima degli scontri con le forze dell’ordine e “Ora e sempre resistenza”. Il corteo, che vede in prima fila alcuni manifestanti con i volti parzialmente coperti da sciarpe, e tutti con in mano i bastoni, ora sta sfilando per le vie del centro. “Casapound chiuderà”, urlano i manifestanti.

Un carabiniere è rimasto ferito, un giornalista è stato colpito da un sasso.  Nel video si vede chiaramente l’aggressione degli antifascisti ai carabinieri e questi ultimi che arrestrano: uno di loro cade e viene selvaggiamente picchiato dai teppisti antifascisti.

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -