Catania: Save the Children apre un centro per “minori stranieri non accompagnati”

Condividi

 

CATANIA, 31 GEN – E’ stato inaugurato stamane a Catania il centro diurno CivicoZero di Save the Children, dedicato alla protezione e alla promozione dell’integrazione dei minori stranieri non accompagnati presenti sul territorio e in particolare di quelli maggiormente vulnerabili e a rischio di violenze, abusi o sfruttamento.

I minori stranieri sono per lo piu’ maschi di 17 anni, quando sono davvero minorenni.

Migranti, “basta con l’accoglienza ai falsi minori”

Migranti, Germania sotto choc: il 43% dei “profughi” è finto minorenne

Migranti falsi minorenni, Borghezio: ‘finalmente la UE ci da’ ragione’

Il nuovo centro di Catania, il primo in Sicilia, entra a far parte di una rete di Centri già attivata con successo dall’organizzazione a Roma, a partire dal 2009, e successivamente a Milano e Torino. Il progetto Civico Zero è volto a fornire supporto, orientamento e protezione a minori migranti, in particolare non accompagnati, in situazioni di marginalità sociale, a rischio di devianza, sfruttamento e abuso per migliorare le loro condizioni di vita, offrendo tutela e promozione dei loro diritti e rafforzando i processi d’integrazione e inclusione nel tessuto sociale di riferimento. All’inaugurazione ha preso parte, tra gli altri, il direttore Generale di Save the Children Valerio Neri. (ANSA)

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -