Bologna, nella City of Food essere poveri è un reato da punire

Nella Bologna diventata City of Food, vetrina per i turisti, essere poveri è un reato da punire.
Così, con il plauso dell’Amministrazione comunale, anche a Bologna viene sdoganato il Daspo Urbano previsto dal decreto Minniti-Orlando.
Un decreto contro il quale ci eravamo opposti perché lesivo della dignità delle persone, soprattutto, come in questo caso, degli ultimi. Un decreto che accentua fortemente la deriva securitaria nel nostro paese e aumenta la diseguaglianza: se non hai una casa, una rete di contatti che ti permetta di trovare un posto dove dormire, non meriti di trovare riparo, di essere aiutato, ma solo punito e allontanato.

Così è successo a dieci persone multate e spazzate vie assieme ai loro pochi averi da un portico in cui avevano trovato un minimo riparo.
Persone che continueranno ad avere sonno, freddo, fame, bisogni e sogni.



Nessun allontanamento, nessuna multa risolverà il problema della loro indigenza, ma semplicemente li toglierà dalla vista di chi vomita odio, nascondendolo dietro a parole come decoro, degrado, sicurezza.

Paolo Brugnara
segretario metropolitano Sinistra Italiana Bologna



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -