Quando Craxi vuotò il sacco su Napolitano e compagni

Craxi parla di Napolitano e compagni. Vicende vecchie, ma non dimenticare

è cambiato qualcosa da allora ? si ! Sono cambiati i nomi dei partiti ma i personaggi sono sempre gli stessi e forse più corrotti di prima.

Di Pietro: “Su Napolitano Craxi disse il vero”

«Sarebbe come credere che il Presidente della Camera, Giorgio Napolitano, che è stato per molti anni ministro degli esteri del Pci, non si fosse mai accorto del genere di traffico che avveniva sotto di lui, tra i vari rappresentanti e amministratori del Pci con i paesi dell’Est».

Fu pronunciata durante il processo Cusani – non Enimont, come ha detto Di Pietro nella sua intervista a Oggi – ed erano le 17 del 17 dicembre 1993. Craxi aveva detto anche altro:

di Filippo Facci dal suo blog su Il Post dell’8’agosto 2012

«Della natura non regolare o illegale dei finanziamenti ai partiti e al mio partito, io penso, ho cominciato a capire quando ancora portavo i pantaloni alla zuava… Qualcuno può veramente credere che il ravennate Gardini, che aveva grandi interessi in Emilia, e il cui gruppo aveva interessi in Urss, non abbia mai dato un contributo al Pci?… Si può immaginare seriamente, si può credere che un gruppo come la Fiat possa essere stato concusso o spaventato?… È possibile credere che il presidente del Senato, Giovanni Spadolini, per dieci anni segretario del Pri, abbia e sempre avuto un finanziamento assolutamente regolare e che le irregolarità e illegalità siano state commesse dal vecchio La Malfa e dal giovane La Malfa? Sarebbe come credere che il Presidente della Camera, Giorgio Napolitano… »



   

 

 

2 Commenti per “Quando Craxi vuotò il sacco su Napolitano e compagni”

  1. Il pm Di Pietro ha indagato per finanziamento illecito dei partiti,ok,l’unico partito non processato e stato.il partito comunista,loro hanno vissuto con l’aria e con l’ aqua! Il dossier MITROKIN che era l’ elenco dei stipendiati dai russi e’ scomparso!!cioè la magistratura ha escluso i comunisti dai processi!questo per dire che è proprio un paese di merda !ergastolo !!!!

  2. E’ vero denunciò, ma poi si sottrasse alla Giustizia del suo paese. E inoltre denunciare o autodenunciarsi significa forse essere assolto o immune? Andiamo nel merito della vicenda.Craxi non è stato un rifugiato politico ma un latitante fino a prova contraria.
    giulio

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -