Islam, Turchia: i mufti potranno celebrare nozze, aumenteranno le spose bambine

ISTANBUL – Il Parlamento turco ha approvato una norma che autorizza i ‘mufti’, autorità islamiche riconosciute come funzionari pubblici, a celebrare i matrimoni. Finora, le nozze in Turchia potevano essere registrate ufficialmente solo dalle autorità civili.

La modifica, presentata alla Grande assemblea nazionale a fine luglio, è stata fortemente contestata dalle opposizioni e al centro di diverse proteste di piazza dei movimenti laici e femministi, secondo cui aumenteranno tra l’altro i casi di ‘spose bambine’, specie nelle zone rurali del Paese.

UE, Mogherini: “Turchia Paese candidato, attore cruciale”

Video – Mogherini: “l’islam è nel presente e nel futuro dell’Europa!”

Il presidente Recep Tayyip Erdogan ha sostenuto pubblicamente la legge, assicurando agli oppositori che sarebbe stata approvata, “che vi piaccia o no”. Per la maggioranza dell’Akp, lo scopo della norma – inserita in un pacchetto che dovrà essere sottoposto a una votazione finale unitaria – è quello di “facilitare le procedure per il matrimonio”. ANSAMED



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -