Senza lavoro da tre anni, 53enne si toglie la vita

Il cadavere rinvenuto in mare, ieri mattina attorno alle 11.30, nello specchio acqueo dell’Arenella, a Porto Venere, è quello di Angelo Bertacchini, 53 anni, fondatore di Astroradio, che da tre anni, da quando era stato costretto a chiudere l’emittente radiofonica per problemi di natura economica, aveva cercato una stabilità occupazionale, senza però riuscirci. Lo scrive la Nazione

Era quindi entrato nel tunnel della depressione, fino a progettare il suo gesto estremo. Che ieri ha concretizzato. Angelo è uscito dalla sua casa di Pegazzano durante la notte. Il figlio l’ha cercato dappertutto.

«Mi sono spinto al molo Italia perché pensavo che fosse uscito per andare a pescare. L’ho cercato a Spezia, ovunque. Poi, disperato, ho contattato i carabinieri, che hanno localizzato il suo cellulare. Così sono arrivato a Porto Venere e ho sentito urlare: ‘Aiuto, c’è un morto in mare’. Non ho avuto dubbi, mi sono buttato. Era il mio papà.

Mentre Davide tirava a secco il corpo del padre, alcuni passanti hanno contattare il 118.  Il medico di SpeziaSoccorso non ha potuto far altro che constatare il decesso.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -