Emergenza incendi, brucia ancora il Vesuvio

Vanno avanti senza sosta anche questa mattina le attività di spegnimento dell’incendio divampato ieri sul Vesuvio , tra i comuni di Ottaviano ed Ercolano che si è poi esteso su un fronte di fuoco di almeno due chilometri. Ieri nella zona di Terzigno è stata disposta l’evacuazione di case e negozi in un raggio di 200 metri. I vigili del fuoco sono impegnati con 70 uomini, 27 mezzi a terra e 3 Canadair. Il fumo che si alza dal versante del vulcano è ancora oggi visibile da Napoli. L’Italia brucia, mai così da 10 anni

SICILIA – Emergenza incendi anche in Sicilia. Tre, questa mattina, i fronti più importanti che vedono impegnate le squadre del Corpo Forestale e dei Vigili del fuoco: uno a Castellammare del Golfo (Trapani), uno ad Adrano (Catania) e un altro sull’isola di Lipari. E’ invece stato domato l’incendio che da ieri minacciava la zona di Cozzo Busino, a Monreale (Palermo). A Castellammare le fiamme sono arrivate a minacciare alcune abitazioni che per precauzione sono state evacuate. In azione, oltre ai mezzi di terra, ci sono un canadair e un elicottero della Marina militare. Continua a bruciare da ieri, anche se l’incendio è ormai sotto controllo, la zona di Adrano, nel catanese. Anche qui è in azione un canadair, così come sull’isola di Lipari, nelle Eolie. Qui le fiamme si sono avvicinate ad alcune case ma la situazione è tenuta sotto controllo dai vigili del fuoco.

PALERMO – Nuovi focolai sono stati rilevati a Giacalone, nel palermitano, dove dall’alba di oggi sono al lavoro tre squadre dei Vigili del fuoco inviati dal Comando provinciale di Palermo, e un Canadair. Ieri i Vigili sono stati impegnati per tutto il giorno nelle zone di Bosco Busino, agro di Monreale, dove le fiamme in poco tempo hanno distrutto un’intera area boschiva. Situazione drammatica anche a Ferrarello, frazione di Blufi, dove sono andati distrutti diversi ettari di vegetazione, ed è stata disposta l’evacuazione degli abitanti. Ieri sono andati a fuoco anche diversi ettari di verde nella zona di Contessa Entellina. Gli incendi scoppiati in questi giorni nel palermitano, distruggendo svariati ettari di verde boschivo, finiscono intanto in Procura. I magistrati della Procura di Palermo hanno aperto un’inchiesta per verificare, come si apprende, “eventuali inadempienze della Regione siciliana nel sistema della prevenzione”. Sono numerosi i focolai che negli ultimi giorni hanno colpito tutta la provincia. (Adnkronos)



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -