Renzi: solo chi crede alle scie chimiche pensa che l’Italia sia un Paese finito

Condividi

 

ROMA, 23 GIU – “Se si lavora duro i risultati arrivano” e “poi la vita smentisce i profeti del catastrofismo”. Lo scrive Matteo Renzi su Facebook. “Bisogna avere pazienza e resistenza. Sopportare gli insulti e le accuse”, aggiunge.

Il leader dem sottolinea:

“L’Italia non è un Paese finito. Certo, questa è la tesi dei populisti. Di quelli che inseguono le scie chimiche e si fanno spiegare da soggetti esterni in chat come governare le città. Noi invece pensiamo che con un progetto chiaro e la forza di non cedere alla cultura dello sfascio l’Italia abbia un grande futuro. Per questo noi non molliamo. Per questo i dati economici confermano che tutti insieme dobbiamo andare avanti. Avanti, insieme”.

(ANSA)

Ilsole24ore conferma la crisi nera per l’Italia

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
non riceve finanziamenti e non ha padroni.
Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere
la nostra indipendenza.

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

Donazione tramite banca
IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal



Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -