Migrante morto in una rissa, 4 anni di domiciliari per Mancini

 

Amedeo Mancini è stato condannato a quattro anni per l’omicidio preterintenzionale del nigeriano Emmanuel Chidi Namdi. Fermo, rivelazione choc su Emmanuel: “Membro della mafia nigeriana”

La Procura della Repubblica di Fermo ha accolto la richiesta di patteggiamento presentata dai legali del fermano accusato di aver causato la morte del migrante al termine di una rissa avvenuta il 5 luglio a Fermo. Mancini dovrà scontare quattro anni ai domiciliari e ha ottenuto il permesso di allontanarsi quattro ore al giorno per lavorare nel suo terreno. Sarà ora il gup, Maria Grazia Leopardi, a fissare un’udienza in cui ratificare o meno l’accordo raggiunto tra accusa e difesa.

Quindi viene accolto il patteggiamento con l’attenuante della provocazione. Gli inquirenti hanno dato credito ai testimoni della rissa che sostanzialmente avevano confermato la ricostruzione fatta da Mancini e non quella di Chinyere, la vedova di Emmanuel.

mafia nigeriana ai funerali di Emmanuel

mafia nigeriana ai funerali di Emmanuel

I giudici hanno ovviamente tenuto conto dei verbali dei testimoni. Emmanuel “afferrava il cartello stradale con base circolare di ferro e lo scaraventava contro Mancini colpendolo e facendolo cadere a terra”. “Mentre l’uomo di carnagione bianca si stava rialzando, l’uomo di colore cercava di colpirlo con i piedi mentre la donna cercava di colpirlo brandendo la scarpa”. “Ho visto l’uomo di colore che indirizzava all’altro calci e manate in faccia e la donna lo aiutava con una scarpa. Poi l’uomo bianco ha colpito l’uomo di colore che cadeva a terra”. Recitano le carte. Altro dato importante: le prime due testimoni giunte sul luogo non si conoscevano e quindi non possono aver concordato la versione fornita all’arrivo dei vigili. (con fonte tiscali)



   

 

 

2 Commenti per “Migrante morto in una rissa, 4 anni di domiciliari per Mancini”

  1. Quindi,anzichè essere assolto per manifesta legittima difesa,dovrà scontare 4 anni ai domiciliari!

  2. Oltre allo stato non credo più nella giustizia

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
ti chiediamo di fare una donazione.

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
e un sito privo di pubblicità.
Fai una donazione!


Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

IBAN: IT78H0760105138288212688215

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -