Forze USA in sette basi della Siria settentrionale

 

La scorsa settimana il Pentagono ha ammesso la presenza di proprie forze nella Siria Settentrionale ma non ha precisato altri dettagli.

Sulla base di informazioni raccolte da mezzi di informazione e sul campo, le sette basi, in cui sono dispiegate le forze statunitensi, sono:

1. Campo di aviazione di Rmeilan nella provincia settentrionale di Hasakah (con costruzione di elisuperfici).

2. Villaggio di Mabrouka (zona occidentale di Qamishli) dove sono dispiegate almeno 45 unità speciali dell’esercito americano.

3. L’industria di cemento francese Lafarge, situata tra Kobane e Ain Issa in Jalabiya nella Siria nord-orientale (in tale regione sarebbe aumentato il dispiegamento delle forze statunitensi, e si starebbe costruendo una nuova base per l’addestramento di militanti e l’atterraggio di elicotteri).

4. La base di Ain Issa in cui si trovano oltre 100 militari statunitensi.

5. La base di Kobane con più di 350 forze speciali.

6. La base di Tel Byder nella provincia di Hasaka che è equipaggiata con aree di atterraggio per elicotteri militari. In questa base si svolgono operazioni di addestramento dei militanti.

7. La base di Tal Abyadh con almeno 200 forze speciali statunitensi equipaggiate con veicoli armati; in alcuni edifici governativi della zona sono state viste sventolare bandiere statunitensi.

Ancora nessun comunicato ufficiale è stato rilasciato circa il numero esatto delle forze USA e delle armi trasferite nelle suddette basi ma fonti locali hanno osservato veicoli armati, armamentari semipesanti, missili TOW, termocamere, strumenti wireless avanzati, e occhiali per la visione notturna.

Gli Stati Uniti non hanno un mandato ONU per intervenire in Siria.

comedonchisciotte.net  Sintesi di “US Deploying Forces in 7 Bases in Northern Syria

Fars News Agency



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -