Genova, chiude Saiwa: persi 500 posti di lavoro nell’alimentare

 

GENOVA – Saiwa va via del tutto da Genova. A fine ottobre chiuderanno anche gli uffici amministrativi, lasciando in mobilità 22 dipendenti (altri due saranno trasferiti). Numeri piccoli – scrive LiguriaNotizie –  che però inquadrano l’incapacità di mantenere nel capoluogo ligure un minimo di sviluppo economico, nel settore industriale, tanto sbandierato dalla sinistra.

Il comparto alimentare, secondo i sindacati, negli ultimi tempi ha visto la perdita di circa 500 posti di lavoro. Eppure è uno dei pochi comparti che, secondo altri esperti, a livello nazionale, continua a dare segnali di sopravvivenza alla crisi economica. Ma, evidentemente, non a Genova.

 



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -