L’Italia regala 130 milioni di euro al Fondo Globale contro l’AIDS

 

euroIl Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni sarà a Montreal per partecipare alla V Conferenza di ricostituzione del Fondo Globale contro l’AIDS, la malaria e la tubercolosi.

Sin dalla sua istituzione al G8 di Genova del 2001, il sostegno al Fondo Globale è tra le priorità del nostro aiuto allo sviluppo. Con un contributo totale di oltre 1 miliardo di dollari, l’Italia è tra i primi10 donatori nella storia del Fondo. A fine giugno il Governo ha approvato un nuovo impegno di 130 milioni di euro per il periodo 2017-2019 (+30 % rispetto al triennio precedente).

Sempre a giugno, il commissario Ue alla salute Vytenis Andriukaitis in vista dell’incontro ad alto livello dell’Onu sull’Aids in programma  a New York: “Nell’Europa dell’est i sieropositivi sono in crescita, per questo l’Ue deve giocare un ruolo importante”, ha proseguito il commissario, che ha promesso altri “470 milioni di euro per il periodo 2017-2020″ al “fondo globale Aids, tubercolosi e malaria” oltre agli attuali 1,5 miliardi di euro stanziati dal bilancio Ue.

Questi Fondo sono una macchina mangiasoldi che non produce risultati.

Lotta all’AIDS, Carla Bruni sarebbe «al centro di uno scandalo internazionale»

Aids: poca prevenzione e migranti, una potenziale bomba infettivologica

Nigeria, Unicef: 175mila adolescenti hanno l’Aids

Allarme Aids, Oms: subito pillola preventiva agli omosessuali

Kenya: 13mila bambini l’anno nascono affetti da Aids

Aids, Marocco: 80% dei sieropositivi non sa di esserlo

Immigrazione, sindaco di Modica: Situazione grave, qui tubercolosi, scabbia e Aids

Lazio, garante dei detenuti: mancano fondi per i malati di aids

Aumenta l’Aids tra gli omosessuali, allarme in tutto il mondo

.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -