Venezia: 4 islamiche sputano cul crocifisso nella chiesa di San Zulian

Condividi

 

 

crocifisso-sputi

VENEZIA – Dopo il braccio spezzato al Cristo 700sco di San Geremia da parte di un franco-magrebino (ora espulso) pochi giorni fa gli sputi a un altro crocifisso nella chiesa di San Zulian, a pochi passi da San Marco sotto gli occhi del sorvegliante: protagoniste 4 islamiche, velate. Poi si sono allontanate confondendosi fra i turisti.

E ancora nella chiesa di San Zulian – scrive il Gazzettino –  ieri due giovani orientali hanno fatto la fila per la comunione e poi hanno sputato la particola a terra, lasciando di fretta la chiesa. E c’è anche chi entra per pregare Allah. Il parroco don D’Antiga lo racconta con particolari, alle rimostranze del sacrestano rispondono: «Possiamo, il Papa ci ha dato il permesso».

sputi-crocifisso

AGGIORNAMEMTO 8 AGOSTO

il prete ha cambiato (forse è stato costretto a cambiare) versione.
Ora la notizia viene fatta passare per una bufala e gli sputi si sono trasformati in “gesti irrispettosi” «anche perché papa Francesco ci dice di accogliere anche i musulmani».  Leggi >>>>

Seguiteci sul Canale Telegram https://t.me/imolaoggi
Seguiteci sul Social VK https://vk.com/imolaoggi

 

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi


Diffamazioni a Imolaggi – Armando Manocchia risponde ai professionisti della mistificazione

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2019 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -