Fontana (Lega): ora la UE tolga i fondi a Erdogan

 

Il Vicesegretario della Lega Nord: “Erdogan ora paradossalmente più forte. L’Ue tolga i fondi pre-adesione e quelli per l’immigrazione”. “Ora Erdogan si ritrova paradossalmente più forte e questo non è un bene per l’Europa”, dice Lorenzo Fontana, Vicesegretario Federale ed eurodeputato della Lega Nord, dopo quanto successo in Turchia.

“Erdogan è ambiguo nei rapporti con l’Islam politico, non democratico all’interno del suo stesso Paese con la minoranza curda e non propriamente liberale in termini di diritti civili. Ora temo che tutti questi aspetti si ingrandiranno, per questo chiedo che l’Ue interrompa i finanziamenti alla Turchia. Mi riferisco sia ai miliardi dei fondi pre-adesione, sia ai miliardi dell’accordo sull’immigrazione”.



   

 

 

1 Commento per “Fontana (Lega): ora la UE tolga i fondi a Erdogan”

  1. Che l’Immigrazione sia un problema che abbia ben poco a che fare con Erdogan, ma piuttosto con le ONG e tutte le istituzioni patrocinate dai Rothschild & Soros per canalizzare immigrati, particolarmente subsahariani, dovrebbe oramai essere patrimonio comune e soprattutto di chi ne “vuole fare giusta spesa”!

    Erdogan oggi è una spina per la UE Americana, che sta mandandogli avvisi di tutti i tipi per isolarlo e metterlo fuori uso!

    A noi, assolutamente europei ma anti-UE, Erdogan in questo momento ci serve, proprio in funzione della frattura che si è sviluppata in seno alla perversa alleanza Eu-USA-Saudita!! E questo peserà anche sul Daesh che, con Erdogan perderà anche una via di riparo e di “rigenerazione”!!!

    Lasciano fare a Putin che ne saprà certamente fare buon uso!

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -