Assemini: sindaco M5S indagato per abuso d’ufficio

 

CAGLIARI, 8 GIU – Al momento c’è solo la querela presentata dall’ex segretaria comunale nel fascicolo aperto dalla Procura di Cagliari a carico di Mario Puddu, il sindaco del Movimento 5 Stelle di Assemini, accusato dalla dipendente di demansionamento. In queste ore l’esponente grillino è stato formalmente indagato con l’ipotesi di abuso d’ufficio dal sostituto procuratore Giangiacomo Pilia – titolare dell’inchiesta – che ha firmato la delega agli investigatori della Guardia di Finanza per far luce su quanto contenuto nell’esposto presentata dall’ex segretaria del Comune Daniela Petricci, assistita dall’avvocato Carlo Amat.

I finanzieri già nelle prossime settimane dovrebbero iniziare gli interrogatori dei primi testimoni, mentre non è stata ancora disposta alcuna acquisizione documentale. La donna accusa il primo cittadino di mobbing: comportamenti vessatori sfociati nella rimozione dal suo incarico dopo una campagna denigratoria. Da qui l’ipotesi di demansionamento. (ANSA)

Precedentemente Mario Puddu era stato accusato da 3 consigliere grilline >>>> (poi sospese da Grillo).
Piras, Frau e Piano attaccarono duramente il sindaco, accusandolo di scarsa trasparenza e partecipazione e di aver affidato troppe decisioni ad uno staff di collaboratori esterno al Comune. Fecero il nome di Francesco Murtas, avvocato con un passato nel Pd, che a loro avviso avrebbe voce in capitolo su ogni decisione dell’amministrazione pur non facendone parte.


   

 

 

1 Commento per “Assemini: sindaco M5S indagato per abuso d’ufficio”

  1. Ma non i siete rsi conto I nostri amministratori “Corrotti” come la moloplicazione dei pani.??? IO sico che è tutta Italia corrotta . Tuttamarcia . C’è da sperare i l’arrivo, dei “quattro” dell’Apocalisse.!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -