Germania: botte da orbi all’incontro antirazzista contro la violenza

 

L’incontro di calcio contro la violenza ha avuto dei risvolti imprevisti . E’ finito in una guerra di parole e di botte.

rissa-antirazzista

Siamo in Germania, a Oldenburg  – Poco dopo il calcio d’inizio della festa del calcio contro il razzismo e la violenza ,si è passati alle vie di fatto con pugni e calci: “Un incidente triste per noi”, ha detto Lobo Ndoume Cyrille, presidente del club dell’integrazione. L’organizzatore della “Coppa d’Africa” ​, come pubblicato su NWZ  si è dimostrato comunque sollevato dal fatto che l’undicesima edizione è poi proseguita serenamente come previsto davanti a circa 600 spettatori.

La partita dell’Eritrea contro l’Egitto era la prima del Gruppo B.. Dodici squadre erano in competizione sul campo sportivo di Kennedystraße per la selezione della  fase finale, il prossimo fine settimana. Le squadre sono formate da giocatori di Oldenburg, alcuni rifugiati,  cittadini residenti con radici più o meno africane. Gli egiziani erano in vantaggio sugli eritrei quando è scoppiata la rissa, sono volate parole grosse, poi si è arrivati alle amni

Gli organizzatori hanno separato separato i due gruppi. La partita è stata annullata ed entrambe le squadre sono squalificate per il resto del torneo.

“Cerchiamo di essere un esempio per la Germania e l’Europa e di dimostrare che lo sport, e in particolare il calcio, sono in grado di stabilire la pace”, avevano dichiarato gli organizzatori.



   

 

 

Commenti chiusi

ImolaOggi.it
è on line dal 1997 senza sponsor, banner pubblicitari o click bait.
Da Giugno 2015, per conservare autonomia e indipendenza, c’è bisogno anche del tuo contributo.

IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Consigliati

Avvertimento al mondo: la follia degli USA e della NATO

Barack Obama, Anders Fogh RasmussenHerbert E. Meyer, un pazzo che per un periodo aveva  occupato il ruolo di assistente speciale del direttore della CIA durante l’amministrazione Reagan, ha scritto un articolo invitando all’assassinio del presidente russo Vladimir Putin. Se dobbiamo “farlo uscire dal Cremlino con i piedi in avanti e un foro di proiettile nella nuca, non avremmo problemi”.

Siamo in balia di criminali pronti a “schiacciarci” letteralmente per i loro interessi

merkel-draghi... ‘tu puoi mettere i tuoi piedi sul collo dei greci, se è quello che volete”. Ma dovete mandare un messaggio di rassicurazione all’Europa e al mondo che lo farete insieme e non divisi mentre date questa lezione ai greci.  Li schiacceremo’ era l’atteggiamento di tutti loro

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2016 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -