Bologna: ”Transfemministe” occupano un edificio

 

trans-femministe

BOLOGNA, – E’ terminata con una occupazione la manifestazione nazionale ‘Veniamo ovunque’, organizzata ieri a Bologna da diverse sigle Lgbt e transfemministe per rivendicare diritti civili, alla casa, al lavoro e spazi di aggregazione.

Dopo un corteo pacifico con circa 500 persone, partito dalla centralissima piazza del Nettuno, un folto gruppo di manifestanti è entrato nella stazione ‘ex Veneta’ di via Zanolini, occupando l’edificio poco dopo le 19. Altri manifestanti sono rimasti all’esterno, dove si sono radunati decine di poliziotti e carabinieri, con diversi mezzi delle forze dell’ordine.

Tra gli organizzatori della manifestazione c’era anche il collettivo Atlantide, recentemente al centro di polemiche dopo la festa ‘Bologna brucia’ tenuta qualche settimana fa a Porta S.Stefano, davanti al cassero che era la vecchia sede del collettivo sgomberata lo scorso ottobre. ansa

Condividi l'articolo

 



   

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -